World Tourism Unesco (WTU)

22/24 SETTEMBRE 2017 Siena, Salone Mondiale del Turismo Città e Siti Patrimonio Unesco

Giunto alla ottava edizione l'evento si rinnova prevedendo nuove attività collaterali.
La sede sarà il Complesso Museale di Santa Maria della Scala a Siena.
L’obiettivo del WTU è duplice: da un lato, si propone di valorizzare e offrire visibilità ai siti Unesco di tutto il mondo, offrendo agli espositori concrete opportunità di contatto con i principali Tour Operator italiani e stranieri.
Dall’altro, intende sensibilizzare il pubblico ad un turismo culturale e sempre più responsabile, partendo dal presupposto che i siti Unesco sono luoghi speciali, da preservare e tutelare a vantaggio dell’intera Umanità.
Non a caso, il Salone viene ospitato in location di prestigio, dove la bellezza dei siti Unesco si unisce a quella delle sale che fanno da cornice: il Palazzo del Monte Frumentario ad Assisi, il celebre Palazzo della Ragione di Padova e, ora, a Siena, il complesso museale realizzato nell’ex Ospedale di Santa Maria della Scala, che si affaccia davanti al Duomo.
Oltre al Salone, aperto al pubblico gratuitamente tutti e tre i giorni della manifestazione, in cui i siti Unesco partecipanti possono "mettersi in vetrina" e farsi conoscere dal vasto pubblico, saranno organizzati appositi momenti di contatto e confronto tra operatori, così come convegni e incontri di approfondimento rivolti ad un pubblico esperto e a rappresentanti del mondo della stampa.
Nell’ultima edizione hanno partecipato all’appuntamento 125 siti Unesco da tutto il mondo e oltre 100 Tour Operators italiani e stranieri oltre a Club Unesco.
Il World Tourism Unesco organizzato in collaborazione con l’Associazione Beni e Città Italiani Siti Unesco e il Comune di Siena, gode del patrocinio del MIBACT, dell’Unesco e dell’Enit.
Partner dell’evento sono la Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica, il Fai, Astoi, Fiavet e la rivista L’Agenzia di Viaggi, promotrice del Premio Turismo Culturale Italiano e Premio Turismo Responsabile Cristina Ambrosini.

Per saperne di più scarica la documentazione a fianco oppure visita www.wtunesco.com